Comunicato stampa. Riaprono dal 1 aprile le mense per la polizia penitenziaria

“Dopo svariati mesi in cui si sono state messe in campo azioni di protesta, sit-in e lettere alle Istituzioni, finalmente riaprono le mense di servizio per la polizia penitenziaria all’interno degli istituti penitenziari siciliani che, a partire dal primo aprile, saranno assunti dalla Ati la cui capofila è la Fabbro Spa” – afferma Mimma Calabrò Segretario Generale Fisascat Cisl Sicilia – “I lavoratori sono stati lontani dal proprio posto di lavoro non tanto per una situazione legata all’emergenza pandemica che stiamo attraversando, ma, probabilmente, per farraginosi meccanismi burocratici. Lo scorso 25 settembre – continua la sindacalista – i dipendenti e le Organizzazioni Sindacali ricevevano comunicazione dalla COT Ristorazione, allora titolare dell’appalto, dell’imminente sospensione del servizio su disposizione del Provveditorato Regionale della Sicilia ma siamo stati vigili e abbiamo tenuto i riflettori sempre puntati sulla vertenza affinché tutte le parti interessate si facessero carico di una problematica che si è protratta fino alla data odierna – conclude Calabrò – Abbiamo apprezzato il sostegno ricevuto dagli agenti penitenziari che, in tutti questi mesi, hanno subito le conseguenze di tale mancato servizio. Tornare sul posto di lavoro significherà, per circa 70 lavoratori, riconquistare dignità lavorativa e tranquillità economica per le loro famiglie”.

CATEGORY: Ristorazione - Mense
Copyright © Fisascat Palermo Trapani 2018. Tutti i diritti sono riservati.