Comunicato stampa. Ex Pip: appello della Fisascat ai deputati siciliani eletti alla Camera e al Senato

L’emendamento numero 1.47, presentato in Commissione Bilancio della Camera, potrebbe rimettere in pista la stabilizzazione degli Ex Pip.

“Nonostante la sentenza della Corte Costituzionale che ha bocciato la legge per la loro stabilizzazione, abbiamo continuato a lavorare incessantemente per dare le giuste risposte a questi lavoratori. Abbiamo, quindi, richiesto formalmente un incontro a tutti i deputati di estrazione siciliana eletti alla Camera e al Senato, indipendentemente dal partito politico di appartenenza, per richiedere loro un sostegno trasversale al fine di facilitare il percorso di approvazione dell’emendamento depositato in Commissione Bilancio. Forza Italia e Movimento 5 Stelle hanno già risposto alla nostra richiesta. Auspichiamo che tanti altri accolgano il nostro appello”. A dichiararlo è Mimma Calabrò, Segretario Generale della Fisascat Cisl Sicilia.
“A nostro avviso, tutti coloro che hanno una responsabilità politica, fanno parte della delegazione di qualsiasi forza politica siciliana alla Camera, devono sentire il dovere morale di contribuire alla definizione di questo ventennale precariato che ha calpestato i loro diritti a partire dalla mancanza di contribuzione previdenziale” – continua la sindacalista cislina – Siamo certi che, solo lavorando sinergicamente, a prescindere appunto dall’appartenenza partitica, si possa finalmente segnare il punto di svolta in una vertenza che vede 2565 lavoratori definiti come eterni precari, malgrado svolgano lavori necessari per la collettività, soprattutto in questo momento di pandemia. Non possiamo che permettere che restino stritolati in un ginepraio di leggi, emendamenti, circolari e false promesse che non tengono conto della loro situazione specifica – conclude Calabrò – Una condizione non a loro imputabile ma esclusiva responsabilità di chi ha amministrato negli ultimi vent’anni. Ci auguriamo che, a strettissimo giro, tanti altri parlamentari accolgano il nostro invito dal momento che non si può sprecare tempo in quanto i tempi della politica potrebbero non coincidere con i tempi tecnici per l’eventuale approvazione dell’emendamento, con il rischio di vanificare gli sforzi finora profusi”.

CATEGORY: Ex Pip
Copyright © Fisascat Palermo Trapani 2018. Tutti i diritti sono riservati.