Comunicato stampa.

E’ ufficiale! Coop Alleanza si appresta a lasciare definitivamente la Sicilia. La Società lo ha reso noto proprio ieri durante l’incontro svoltosi a livello nazionale per la discussione del piano di rilancio aziendale. Saranno pertanto 12 i negozi in dismissione dell’intera rete vendita siciliana che, per il tramite di cessione di ramo d’azienda, dovrebbero essere ceduti come master franchising ad altro imprenditore.

“Non permetteremo che i lavoratori siciliani vengano abbandonati” con queste parole Mimma Calabrò, segretario generale della Fisascat Cisl Sicilia, commenta l’esito dell’incontro svoltosi alla presenza dei vertici aziendali e delle Segreterie Nazionali.

“Una storia travagliata quella dei lavoratori Coop che già a partire dal 2012, anno in cui venne avviata la prima grande riorganizzazione societaria, dovettero cercare di mantenere il posto di lavoro rimodulando il proprio orario lavorativo – afferma la Sindacalista – Un continuo alternarsi di procedure di licenziamento collettivo su altre procedure, fino ad arrivare ad accordi per il ricorso agli ammortizzatori sociali, agli esodi incentivati, all’armonizzazione dell’orario di lavoro fino alla flessibilità. Nemmeno la fusione per incorporazione di Coop Sicilia in Coop Alleanza 3.0 ha sortito gli effetti annunciati dalla Società e tanto auspicati dai lavoratori che temono di veder vanificati gli enormi sacrifici a cui si sono sottoposti negli ultimi anni. Questi ultimi, infatti, auspicavano che, almeno con l’aumento delle vendite registrato in periodo di Covid, si sarebbe potuta verificare una inversione di rotta, smentendo delle voci che giravano ormai da diversi mesi”.

“Seguiremo passo passo tutti gli sviluppi della vicenda, sempre a fianco dei lavoratori, con il prezioso contributo di Vincenzo Dell’Orefice, Segretario Fisascat Cisl Nazionale – continua la sindacalista – Saremo intransigenti: i lavoratori hanno bisogno di garanzie. Abbiamo richiesto alla Società che, già nel corso degli incontri previsti per la settimana prossima, vengano resi noti i dati che hanno portato Coop a determinare l’impossibilita della gestione diretta della rete vendita siciliana. Già durante i prossimi incontri dovrebbero essere presenti i soggetti imprenditoriali con i quali la Società ha già avviato il confronto per l’eventuale cessione – conclude la Calabrò – Da Coop Alleanza esigeremo garanzie e responsabilità sui possibili soggetti subentranti; alla Società che dovrebbe subentrare, invece, chiederemo un solido piano industriale che possa dare certezze occupazionali e di tenuta del perimetro commerciale che Coop non è riuscita mai a concretizzare”

CATEGORY: Distribuzione Moderna Organizzata
Copyright © Fisascat Palermo Trapani 2018. Tutti i diritti sono riservati.