Comunicato stampa- Mimma Calabrò “Razionalizzazione dei costi e mobilità interaziendale per i lavoratori Reset”

Di fronte la manifestata volontà del neo presidente dell’Amat, Michele Cimino, di procedere con 50 nuove assunzioni per colmare i vuoti all’interno dell’organico aziendale, Mimma Calabrò, Segretario Generale Fisascat Cisl Palermo Trapani commenta “Che ben vengano le assunzioni. Ma prima si pensi a razionalizzare i costi e risorse, così come era stato previsto col bando di mobilità interaziendale rivolto ai lavoratori Reset. Chiederemo al Sindaco di Palermo di convocare urgentemente un incontro per entrare nel merito della questione e delle altre criticità a tutt’oggi presenti al fine di dare maggiori servizi alla collettività e al contempo migliorare le condizioni salariali dei lavoratori Reset”
“Non si comprende perchè – continua la sindacalista – non si debba dare seguito al bando interaziendale per 60 autisti, voluto nel 2017 proprio dalla società che gestisce il trasporto pubblico palermitano, rivolto a tutte le società controllate direttamente o indirettamente dal Comune di Palermo, con particolare priorità ai lavoratori della Reset al fine di ridurre i costi della società consortile”
“Una decisione che rispondeva virtuosamente – aggiunge Antonello Collosi Coordinatore aziendale Reset della Fisascat Cisl – da un lato a esigenze di risparmio attraverso la fruizione di risorse già in carico all’amministrazione. Non dobbiamo dimenticarci che già nel 2016 molti furono i colleghi della Reset che vi parteciparono e molti di loro, avendo requisiti oggettivi, sono stati ricollocati nelle altre partecipate”.
Per il Sindacato la questione diviene ancor più incomprensibile visto che nel 2017 l’Amat riapriva un bando segnato però da una battuta di arresto a seguito di un decreto di attuazione emanato dal Ministero del Lavoro per poi registrare comunque lo sblocco nel mese di giugno 2018.
“E’ inammissibile che non si faccia più riferimento alla mobilità interaziendale. – conclude Mimma Calabrò – I percorsi virtuosi e trasparenti di razionalizzazione di costi e risorse devono essere valorizzati e non cancellati con un colpo di spugna”.

CATEGORY: Senza categoria
Copyright © Fisascat Palermo Trapani 2018. Tutti i diritti sono riservati.